Prolasso vescica

Dolore pelvico prolasso vescicale

Il prolasso vescicale è una condizione comune che colpisce molte donne, specialmente quelle che hanno dato alla luce più figli o che sono in menopausa. Si verifica quando i tessuti che sostengono la vescica si indeboliscono o si allentano, causando la discesa o la sporgenza della vescica nella cavità vaginale.

Questa problematica può essere classificata in diversi casi a seconda del livello di sporgenza della vescica.

Cause prolasso vescica 

Il prolasso vescicale si verifica quando la vescica si sposta dalla sua posizione normale e scende nella cavità vaginale. Le cause di questa condizione possono essere varie e possono includere:

  • Gravidanza e parto, l’aumento di peso del feto e l’aumento della pressione addominale possono mettere una maggiore tensione sui muscoli e sui legamenti del pavimento pelvico, inclusi quelli che sostengono la vescica
  • Invecchiamento e menopausa, i tessuti del corpo, compresi quelli del pavimento pelvico, tendono a perdere elasticità e forza, anche a causa dei cambiamenti ormonali dovuti alla menopausa
  • Debolezza congenita dei tessuti del pavimento pelvico 
  • Eccessivo sforzo fisico, può mettere una pressione eccessiva sui muscoli del pavimento pelvico

Sintomi prolasso vescica 

Il prolasso della vescica è caratterizzato da una discesa della vescica dalla sua posizione normale nella cavità pelvica. I sintomi associati al prolasso della vescica possono variare in intensità e manifestarsi in modi diversi da persona a persona. Tra i principali possiamo individuare i seguenti:

  • Sensazione di pressione o peso nella zona pelvica
  • Sensazione di un corpo estraneo nella vagina
  • Difficoltà a svuotare completamente la vescica
  • Perdita involontaria di urina 
  • Dolore durante i rapporti sessual
  • Disturbi della minzione

Diagnosi del Prolasso Vescica 

La diagnosi del prolasso della vescica di solito viene effettuata da un medico specialista, come un proctologo o un pelviperineologo. Durante la visita, il medico valuterà i sintomi riportati ed effettuerà un esame fisico; inoltre, potrebbe richiedere esami diagnostici aggiuntivi, come un’ecografia o una cistoscopia. Questi test consentono di valutare l’estensione del prolasso vescicale e identificare eventuali altre condizioni o problemi associati.

Trattamenti per il Prolasso Vescica 

Il trattamento del prolasso vescicale è individualizzato e mira a migliorare i sintomi e a ripristinare la funzionalità pelvica. Principalmente, possiamo dividere in tre categorie i possibili approcci curativi:

  • Misure conservative
  • Terapia ormonale
  • Chirurgia

Misure conservative

È possibile mettere in atto alcune attività di prevenzione per ridurre i rischi di prolasso vescicale, tra cui:

  • Corretta igiene vescicale
  • Esercizi dei muscoli del pavimento pelvico (esercizi di Kegel)
  • Utilizzo di un pessario per sostenere la vescica e mantenere la sua posizione corretta

Terapia ormonale

La terapia ormonale può essere considerata nelle donne in postmenopausa, poiché la riduzione degli estrogeni può contribuire all’indebolimento dei tessuti pelvici. La terapia ormonale può aiutare a migliorare la salute dei tessuti del pavimento pelvico, riducendo i sintomi del prolasso della vescica.

Chirurgia

Se i sintomi del prolasso vescicale sono gravi o non migliorano con le misure conservative, può essere necessario un intervento chirurgico. Esistono diverse procedure chirurgiche disponibili per il trattamento del problema, tra cui:

  • Chirurgia di riparazione del pavimento pelvico, mira a ripristinare il sostegno dei tessuti pelvici, sollevando e fissando la vescica nella sua posizione corretta
  • Chirurgia di fascia o sling, prevede l’uso di materiali sintetici per creare un supporto aggiuntivo intorno all’uretra e alla vescica
  • Isterectomia, può essere raccomandata se il prolasso della vescica è associato a un prolasso uterino significativo, portando alla rimozione dell’utero

PRENOTA ORA
LA TUA VISITA

Dott. Andrea Boccolini
Proctologo – Pelviperineologo
Torna in alto