Prolasso Uterino

Pavimento pelvico prolasso uterino

Il prolasso uterino è una condizione comune che colpisce molte donne, in particolare quelle che hanno dato alla luce più figli o che sono in menopausa. Questo disturbo si verifica quando l’utero scivola dalla sua posizione normale nella cavità pelvica, sporgendo nella vagina. 

Questa condizione è causata generalmente dall’indebolimento dei tessuti e dei muscoli che sostengono l’utero, e può creare non pochi disagi a chi la sperimenta.

Prolasso uterino cause

Il prolasso uterino è spesso causato da una combinazione di fattori che possono indebolire i muscoli e i tessuti del pavimento pelvico. Di seguito sono riportate le principali cause associate a questa fastidiosa condizione:

  • Gravidanza e parto, sono tra le principali cause del prolasso uterino e questo perché durante la gravidanza, l’utero si espande per ospitare il feto, esercitando una pressione sui muscoli e i tessuti del pavimento pelvico. In particolare, durante il parto vaginale, la testa del bambino può esercitare una forte pressione sull’utero e sul pavimento pelvico provocando un’eccessiva distensione e indebolimento dei muscoli e dei tessuti pelvici
  • Invecchiamento e menopausa, con l’avanzare dell’età, i muscoli e i tessuti del pavimento pelvico tendono a perdere tono e forza mentre, durante la menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono, il che può influire sulla salute e sulla struttura dei tessuti vaginali e pelvici
  • Obesità, l’eccesso di peso mette una maggiore pressione sui muscoli e sui tessuti del pavimento pelvico, indebolendoli nel tempo
  • Tosse cronica o grave, può esercitare una pressione continua sui muscoli e sui tessuti del pavimento pelvico, indebolendo i muscoli 
  • Attività fisica intensa, L’esercizio fisico ad alto impatto, come il sollevamento pesi o l’attività sportiva intensa, può mettere una pressione eccessiva sui muscoli e sui tessuti del pavimento pelvico

Prolasso uterino sintomi

Il prolasso uterino è caratterizzato da una discesa o sporgenza dell’utero nella cavità vaginale a causa dell’affievolimento dei muscoli e dei legamenti che normalmente lo sostengono. I sintomi del prolasso uterino possono variare da persona a persona e possono essere influenzati dalla gravità del prolasso e da altri fattori individuali. Tra i sintomi principali troviamo:

  • Sensazione di pressione o peso nella zona pelvica
  • Sensazione di un corpo estraneo nella vagina
  • Dolore durante i rapporti sessuali 
  • Difficoltà a svuotare completamente la vescica o l’intestino
  • Rigonfiamento visibile dell’utero attraverso la vagina

Prolasso uterino rimedi

Il trattamento del prolasso uterino si basa sulla gravità dei sintomi e sulle preferenze individuali della paziente. Ecco una panoramica più dettagliata dei diversi rimedi disponibili:

  • Riabilitazione del pavimento pelvico, spesso considerata la prima linea di trattamento per il prolasso uterino di lieve o moderata gravità, permette di migliorare il tono muscolare e la flessibilità del pavimento pelvico attraverso lo svolgimento di esercizi specifici
  • Utilizzo di un supporto o dispositivo vaginale, può essere consigliato talvolta l’utilizzo di un supporto o dispositivo vaginale chiamato pessario, ovvero un anello flessibile che viene inserito nella vagina per sostenere l’utero e gli altri organi pelvici
  • Terapia ormonale, può essere prescritta nelle donne in postmenopausa per migliorare la salute del tessuto vaginale e ridurre i sintomi del prolasso uterino
  • Chirurgia, se il prolasso uterino è grave o non risponde ad altri trattamenti, può essere necessario ricorrere alla chirurgia, attraverso procedure come l’isterectomia (rimozione dell’utero), la colpopessi (riparazione dei tessuti vaginali per sollevare l’utero) e l’uso di reti o mesh per rinforzare il sostegno pelvico

Prevenzione del Prolasso Uterino 

Ma quindi, è possibile prevenire il prolasso uterino ? Sicuramente, esistono una serie di misure che mirano a ridurre il rischio o ritardare l’insorgenza del problema. Tra questi, mantenere un peso sano ed evitare sforzi eccessivi hanno sicuramente un’importanza di rilievo. 

Inoltre, gli esercizi di Kegel, anche noti come ginnastica di Kegel, permettono di migliorare il tono muscolare e la flessibilità del pavimento pelvico, riducendo così il rischio di prolasso uterino. Per il corretto svolgimento di questi esercizi, si consiglia sempre di contattare uno specialista che possa guidare il paziente in un percorso corretto di prevenzione o guarigione.

PRENOTA ORA
LA TUA VISITA

Dott. Andrea Boccolini
Proctologo – Pelviperineologo
Torna in alto